Sea Tales

  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • lio piccolo
  • Lio Piccolo Treporti
  • Lio piccolo biciclettata
  • Lio Piccolo biciclettata
  • Lio piccolo fauna
  • Lio Piccolo Campanile
  • OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un piccolo borgo, una vista mozzafiato sulla Laguna di Venezia e un percorso ciclabile sul filo dell’acqua sono i protagonisti della nostra ultima escursione in sella alle nostre bici.
Se siete alla ricerca di un’idea per un pomeriggio all'insegna del relax e della scoperta della penisola del Cavallino, questo è il racconto che fa per voi.

Ieri pomeriggio noi del #SeaTalesTeam siamo partiti dal Camping Mediterraneo, assieme ad alcuni ospiti, per un’escursione in bici: meta Lio Piccolo.

Superando Ca’ Savio, attraversiamo il ponte di Treporti ed entriamo nelle vivaci atmosfere lagunari con il borgo di Treporti.
Qui è d’obbligo una sosta nella piazzetta di fronte alla chiesa!
Riprendiamo la pedalata e oltrepassiamo il terzo ed ultimo ponte sul Canale di Saccagnana. Teniamo la destra e proseguiamo seguendo le indicazioni per Lio Piccolo: impossibile sbagliarsi!

Lasciata Treporti alle nostre spalle ci accorgiamo subito del paesaggio che cambia e, in particolare, del percorso che si trasforma in una stretta stradina sospesa sull’acqua. Pedalando vediamo scorrere lentamente uno scenario suggestivo caratterizzato dalle sfumature del cielo riflesse sull’acqua, unite ai colori della vegetazione che emerge tra velme e barene. Ci sembra quasi di essere in barca più che in bici!

Dopo circa 5 km e mezzo raggiungiamo Lio Piccolo: un piccolissimo borgo lagunare dove il tempo sembra essersi fermato; è proprio in questo che risiede il suo fascino. Il borgo è composto da un’antica villa rustica, dove una volta era ubicata un'osteria, dalla chiesetta – dedicata a Santa Maria della Neve - e dal campanile.

Parcheggiate le bici, ci dividiamo in piccoli gruppi di quattro persone per salire in cima al campanile grazie all’Associazione “Il Borgo di Lio Piccolo che gestisce le visite. Dopo una lunga scalinata a chiocciola, raggiungiamo la sommità della torre: da qui un panorama mozzafiato!
Davanti a noi si apre una vista esclusiva a 360° sulla Laguna di Venezia; all’orizzonte, quasi sospesi sull’acqua, si scorgono i campanili delle isole di Torcello e Burano. Nelle giornate limpide si vedono addirittura le cime delle imponenti Dolomiti! Se si è fortunati è possibile persino avvistare una colonia di fenicotteri rosa sulle barene; perfetto per gli appassionati di birdwatching!

Dopo un paio di scatti dall’alto, iniziamo la discesa, visitiamo la chiesetta e riprendiamo l’escursione.
Proseguiamo lungo la strada principale e raggiungiamo “Ca’ Rabiato”, la dimora più antica di Lio Piccolo, restaurata e trasformata oggi in un b&b.
Ad accoglierci troviamo il signor Armando Ballarin, proprietario della struttura, la cui famiglia risiede qui dal lontano 1797.
Entriamo a Ca’ Rabiato, dove troviamo una lunga tavolata imbandita con pane, salame formaggio e del prosecco. Tra l’ottimo spuntino e i racconti appassionati del signor Armando, si fanno le 18.30; riprendiamo quindi la strada del ritorno.

Consigliamo questa escursione a chiunque voglia fare una passeggiata in bici all’insegna del relax; perfetta per grandi e piccini!
Il paesaggio che offre questo percorso ciclabile immerso tra i lembi di terra sospesi nella Laguna è da gustare senza fretta. Qui regna il silenzio che viene interrotto dai suoni della natura e, in particolare, dallo stridio degli uccelli acquatici.

Un saluto dal #SeaTalesTeam e… alla prossima escursione!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Leave a Reply